Risparmio energetico

Sostituire i vecchi infissi oggi è davvero conveniente: grazie alla proroga degli incentivi fiscali per gli interventi di ristrutturazione si può beneficiare di una detrazione d'imposta pari al 50% sull'acquisto dei nuovi serramenti.

La detrazione fiscale verrà applicata ai redditi IRPEF e IRES dei prossimi dieci anni.

Si può beneficiare di tale agevolazione per lavori effettuati sino al 31 dicembre 2019.

 

Requisiti

Il bonus è valido per gli interventi volti al miglioramento dell'efficienza energetica dell'immobile: Pertanto riguarda i lavori eseguiti in edifici già esistenti, di qualunque categoria catastale, regolarmente iscritti al catasto o in  fase di iscrizione e già dotati di un impianto di riscaldamento.

Nel caso di demolizione e ricostruzione si può accedere all'incentivo solo nel caso di ricostruzione fedele.

Sono esclusi dalle agevolazioni fiscali gli interventi effettuati in fase di costruzione di un nuovo immobile e nei casi di ampliamento di immobile esistente (per le sole parti di ampliamento), in quanto la normativa di settore prevede che tutti i nuovi edifici rispettino le prescrizioni minime di prestazione energetica.

 

Come ottenere la detrazione

Per ottenere la detrazione sarà sufficiente acquistare i nuovi serramenti effettuando i pagamenti delle fatturazioni con bonifico bancario o postale specificando nella causale del versamento le seguenti informazioni:

  1. Il riferimento alla legge finanziaria 2007 (Legge n.296-06 del 27/12/2006 e successive modifiche e integrazioni)
  2. Il codice fiscale del richiedente la detrazione
  3. Il codice fiscale o la partita IVA del beneficiario del bonifico
  4. Il numero e la data della fattura

Al completamento dell'opera devono essere conservati questi documenti:

  1. La certificazione delle caratteristiche tecniche e prestazionali sia dei nuovi infissi che dei vecchi
  2. Tutte le fatture relative alle spese sostenute
  3. La ricevuta del bonifico effettuato o dei bonifici effettuati
  4. La documentazione tecnica originale inviata all'Agenzia Nazionale per le Nuove Tecnologie, l'Energia e lo Sviluppo Economico Sostenibile ENEA e ricevuta dell'invio

Il nostro ufficio amministrativo offre tutta l'assistenza necessaria per effettuare la pratica